Speaker

Tan Sri Dato' Ahmad Fuzi Haji Abdul Razak

Tan Sri Dato' Ahmad Fuzi Haji Abdul RazakTan Sri Dato' Ahmad Fuzi Haji Abdul Razak è stato Segretario Generale presso il Ministero degli Affari Esteri in Malesia. E’ entrato a far parte del Servizio Diplomatico e Amministrativo malese nel 1972 e ha  ricoperto diversi incarichi presso il Ministero degli Affari Esteri, in particolare, presso la Divisione Politica e nelle missioni, per conto del governo malese, a Mosca, l’Aja, Canberra, Washington e Dacca.

Direttore Generale presso l’Istituto di Diplomazia e Relazioni Internazionali in Malesia; Ambasciatore Itinerante; Rappresentante per la Malesia presso la High Level Task Force dell’ ASEAN occupandosi della stesura della Carta ASEAN e Rappresentante malese presso  l’High Level Panel (HLP) responsabile della stesura dei Termini di Riferimento dello Human Rights Body dell’ASEAN.

Attualmente è Segretario Generale della Fondazione World Islamic Economic Forum (WIFE) e Presidente di Amanahraya-Reit Managers Sdn Bhd; Seremban Engineering Berhad; Ranhill Energy and Resources Bhd ; Theatre Management Associates Sdn Bhd; Optima Capital Sdn Bhd; Sofgen (Malaysia) Sdn Bhd e ACE Holdings Sdn Bhd.

Tan Sri Fuzi è membro, inoltre, del Consiglio Direttivo di Maybank Islamic Bhd; Maybank Islamic Asset Management Sdn Bhd; Puncak Niaga Holdings Berhad; Management Development Institute of Singapore; Alstar Solutions Sdn Bhd and WEROS Technology Sdn Bhd e Advisor di Xadarcorp Sdn Bhd.

Attualmente è Distinguished Fellow presso l’Istituto di Studi Internazionali e Strategici (ISIS) e l’Istituto di Diplomazia e Relazioni Internazionali; Vice Presidente e Membro del Comitato Malese del Consiglio di Cooperazione per la Sicurezza nell’Asia Pacifica (CSCAP Malesia); Membro del Consiglio di Amministrazione di MERCY Malaysia, Fondazione di Pace Globale Perdana (PGPF) e F3 Strategies Bhd; Membro dell’Istituto di Studi Islamici Avanzati (IAIS) e Consulente del Premio Imprenditoria Asia Pacifica (APEA), e della Camera di Commercio Malesia-Myanmar e del Liceo Bukit Mertajam Alumni Malesia.

top

Carlo Acerra

Carlo AcerraDr. Carlo Acerra, fondatore e amministratore di Nikkey Food srl, opera nel trading di prodotti alimentari biologici da oltre trent’anni, sul mercato nazionale ed internazionale. Specializzato in gestione della filiera e sviluppo progetti personalizzati.

top

Adnan Al Sawair

Adnan Al SawairInformazioni personali:
Luogo e data di nascita: Zarqa (Giordania), 21/08/1960
Nazionalità: Giordana/Italiana
Stato civile: Sposato, 3 figli

Istruzione:
Laurea in Ingegneria Civile Marzo,1989. Università di Pavia - Italia
Esame di abilitazione alla professione di ingegnere, maggio 1989

Recenti esperienze lavorative:

  • Da novembre 2007 ad oggi
    Membro del Parlamento – Camera dei Rappresentanti H.K., Giordania
    Membro del Parlamento – Assemblea Parlamentare Euro-Mediterranea “EMPA”
  • Dal 2013 ad oggi
    Responsabile del Comitato Sviluppo Sociale e Lavoro
  • 2008-2009
    Relatore del Comitato Affari Arabi ed Internazionali 2008-2009
    Membro del Comitato Servizi Pubblici, Turismo e Antichità 2008-2009
    Presidente Associazione Parlamentare Giordania-Italia
  • 2006 - 2010
    Socio della società immobiliare "Oriental Housing"- Amman
  • 2008-2009
    Consulente per Italmeworks s.cons.a.r.l, consorzio italiano che promuove la tecnologia trenchless in Giordania e la mappatura dei servizi di superficie della Città di Amman.
  • 1999 – 2011
    Rientrato in Giordania, fonda la società "Al Sawair Co." (Amman) e opera come:
    imprenditore nel settore costruzioni private;
    consulente per la Trevi Foundation nel settore contratti e gare;
  • giugno 1995 - luglio 1996
    RTA (Rodio, Trevi, Arab Contractors ) Joint Venture per la Fondazione Bibliotheca Alexandrina. Alessandria, Repubblica Araba d’Egitto - Ministero dell’Istruzione.
  • novembre 1996 - luglio 97
    Trevi Foundation Nigeria Limited.
    Project Manager per la costruzione di Ugborodo NewTown-Escravos per conto della Chevron Nigeria Limited - Escravos, Stato del Delta, Repubblica Federale di Nigeria.
  • agosto 1997- aprile1999
    Trevi Foundations Philippines Inc.
    Quality Control Manager per i lavori in subappalto di ancoraggio del progetto Belle  Bay Plaza
    Progettazione e costruzione di opere di scavo, posa di fondamenta e diaframmi a  Baclaran, Metro Manila, Repubblica delle Filippine.

top

Simone Alvaro

Simone AlvaroResponsabile dell’Ufficio Studi Giuridici della Consob
Docente di Diritto del Mercato Mobiliare alla Scuola Superiore Economia e Finanze.
Principali aree di ricerca: diritto dei mercati finanziari, corporate governance, fondi sovrani, finanza islamica, derivati.

top

Mohamed Iqbal Asaria

Mohamed Iqbal AsariaAll’inizio della sua carriera Iqbal ha lavorato per diversi anni come Investment Analyst a Londra. Ha insegnato per parecchi anni economia, finanza, operazioni bancarie e assicurazioni islamiche nei corsi per post diplomati delle più importanti business school nel Regno Unito e all’estero.

Iqbal ha prestato consulenza in molte banche e compagnie d’assicurazione nel Regno Unito in materia di servizi finanziari islamici. E’ inoltre consulente per diverse istituzioni nel settore strutturazione e marketing di prodotti finanziari islamici nel Regno Unito.

Per quattro anni ha presieduto il Business and Economics Committee del Consiglio Musulmano Britannico. Attualmente è Special Adviser per il Segretario Generale del Consiglio Musulmano Britannico in materia di Affari Economici. In questa veste ha ricoperto il ruolo di membro del gruppo di lavoro istituito dal Governatore della Bank of England al fine di facilitare l’introduzione dei prodotti finanziari della Shariah nel mercato britannico.

Iqbal è a guida dello Yasaar Group per lo screening sulla Shariah degli indici FTSE Shariah.
E’ Adjunct Professor di Finanza Islamica presso l’INCEF in Malesia. Insegna inoltre Contabilità, Operazioni Bancarie, Economia, Finanza e Assicurazione Islamiche presso Aston Business School, Bangor Business School, CASS Business School, CASS Business School EMBA programme a Dubai e alla University of East London. Svolge il ruolo di tutor alla Summer School dell’Università di Durham in materia di Finanza Islamica.

Afkar Consulting Ltd (ACL) organizza il principale International Takaful Summit annuale a Londra che attrae più di 300 partecipanti e attori dell’industria dell’assicurazione islamica (Takaful) a livello mondiale. Iqbal è il promotore e organizzatore di questo progetto per conto di ACL. Nel 2005 Iqbal è stato nominato Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico per il contributo apportato nel settore dello sviluppo internazionale.

top

Paolo Biancone

Paolo BianconePaolo Pietro Biancone, Professore di Financial Management e di Finanza Islamica  presso l’Università degli Studi di Torino. Dirige l’Osservatorio sulla Finanza Islamica ed è Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Business Management dell’Università di Torino. Da alcuni anni è anche docente presso l’Università di Lanzhou (Cina) e la National Chengchi University di Taipei (Taiwan). Relatore a convegni nazionali ed internazionali, è autore di numerose pubblicazioni in materia di Accounting e di Finanza Islamica. E’ Editor in Chief dell’European Journal of Islamic Finance e dello Scientific Journal of Management Science.

top

Alberto Brugnoni

Alberto BrugnoniAlberto G. Brugnoni, ex direttore di Merrill Lynch Bank a capo dell’Italian desk, è fondatore e Direttore Generale di ASSAIF, il primo ufficio di finanza islamica a operare in Europa che offre consulenza strategica istituzionale a governi, banche centrali, istituzioni pubbliche e semi-pubbliche, enti locali e regionali, ovunque nel mondo. Opera a progetto, costituendo in giurisdizioni diverse gruppi di professionisti ed esperti in materia legale e sciariatica, fiscale e amministrativa, di ingegneria finanziaria e marketing. ASSAIF inoltre sviluppa e diffonde cibo, moda, turismo, salute & cosmesi halal e ha recentemente lanciato un programma pilota sulla musica e la finanza islamica.

A metà degli anni 80 Alberto è stato uno di primi ad occuparsi di transazioni islamiche in Europa, nel 1997 ha scritto il “Progetto Pilota Genoardo” per la creazione di una Banca Mediterranea Multilaterale rispettosa dei principi della finanza islamica e nel 2006 ha realizzato la prima transazione patrimoniale in Italia basata sul finanziamento murabahah. Ha strutturato ed eseguito il primo finanziamento sindacato islamico in Russia per Ak Bars Bank, transazione che ha vinto il titolo di “2010 European Deal of the Year”.

Ha strutturato finanziamenti per proprietà immobiliari in Palestina (2012); ha redatto un business plan per un Family Office a Jeddah (2008); per il Ministero dell’Ambiente di Damasco ha integrato il Meccanismo di Sviluppo Pulito del Protocollo di Kyoto alle modalità di finanziamento islamico (2006); ha ideato e gestito ‘Nuovi Stili di Vita’, un progetto di inclusione sociale e nuove forme di cittadinanza finanziato dalla Commissione Europea (2004-2007). Recentemente ha ricevuto l’incarico da parte del Governo Afgano di lanciare i prodotti Takaful al fine di espandere l’accesso ai servizi finanziari islamici alle comunità che vivono nelle zone rurali del paese.

Alberto presiede regolarmente i principali forum di finanza islamica internazionali e parla correntemente l’italiano, il francese, l’inglese e l’arabo.

top

Tariq Cheema

Tariq CheemaPresidente del Congresso Mondiale dei Filantropi Musulmani, Stati Uniti.

Tarik Cheema é un famoso filantropo e innovatore sociale che ha dedicato la sua vita alla costruzione di un mondo pacifico, equo e sostenibile . Ha fondato il Congresso Mondiale dei Filantropi Musulmani, una rete globale che riunisce individui benestanti, fondazioni, società che si occupano di responsabilità sociale e che vogliono accrescere la sostenibilità e la responsabilità dei fondi devoluti.

Ha conseguito la Laurea in Medicina presso l’Università di Istanbul e un Certificato di Studi Avanzati in Filantropia presso l’Università Loyola di Chicago, dalla Fondazione Rockeffeller ha ottenuto borse di studio nel quadro del prestigioso Next Generation leadership Program, The Bellagio Initiative, the Salzburg Global Seminar, the Madinah Institute of Leadership and Entrepreneurship, and the New Westminster College.

Vanta esperienza nel settore della filantropia e dell’investimento ad impatto, delle donazioni strategiche di impresa, della value innovation e della gestione crisi. Il Dr Cheema è considerato oggigiorno tra i 500 musulmani più influenti nel mondo.

top

Sultan Choudhury

Sultan ChoudhuryAmministratore Delegato e Direttore della Islamic Bank of Britain.

Sultan Choudhury é l’amministratore Delagato della Islamic Bank of Britain plc (IBB). E’ considerato il dipendente con la maggiore anzianità di servizio, ha iniziato a lavorare presso la IBB nel 2004, quando venne fondata, facendo parte del gruppo direttivo fondatore della prima Islamic Bank autorizzata dell’Europa Occidentale.

Da allora Choudhury ha organizzato le operazioni dell’Ufficio Centrale della Banca e la Rete delle Filiali. Ha guidato inoltre lo sviluppo e l’implementazione dell’intera gamma di prodotti e dei canali del servizio consegna dell’IBB. Come risultato, la banca è in grado di offrire la gamma leader dei prodotti finanziari al dettaglio Islamici nel Regno Unito e ha attratto più di 50.000 clienti. In epoca più recente, Choudhury ha diretto con successo l’acquisizione della Banca per conto di Masraf Al Rayan QSC (Al Rayan), una banca- Islamica con sede in Qatar.

Mr Choudhury è membro di vari gruppi e società di consulenza e ha contribuito in modo significativo allo sviluppo dei Servizi Finanziari Islamici nel Regno Unito. E’ membro dell’UKIFS (UK Islamic Finance Secretariat) ente che promuove l’Industria della Finanza Islamica e ha presieduto il gruppo del mercato al dettaglio nazionale.

Choudhury ha lavorato presso la Charles Schwab Europe, Barclays Private Bank e Deloitte.
Dottore commercialista, ha conseguito un Honours Degree in Economia & Econometria e un Master in Business Administrationcon lode. E’, inoltre, socio fondatore dell’Istituto per la Sicurezza e per l’Investimento per il quale fa parte del Consiglio Direttivo per la Qualificazione della Finanza Islamica.

top

Angela Di Maria

Angela Di MariaSi occupa di economie del Mediterraneo e finanza islamica per la Direzione Relazioni Internazionali della Banca d’Italia. Co-autrice di “Finanza islamica e sistemi finanziari convenzionali. Tendenze di mercato, profili di supervisione e implicazioni per le attività di banca centrale”, Banca d’Italia Occasional Paper n.73 e “ Finanza Islamica in Europa”, ECB occasional paper n. 46.

top

Sayd Farook

Sayd FarookResponsabile Generale dei Mercati Finanziari Islamici.

Il Dr Sayd Farook è responsabile delle proposte di valore  dei mercati islamici per il Gruppo Thomson Reuters, e fornisce servizi di informazione e approfondimento a governi  e società in materia di strategie sui mercati islamici.

Presso il gruppo Thomson Reuters, il Dr Farook si è occupato della relazione tra tecnologia, servizi finanziari, media e intelligence al fine di ottenere risultati concreti nei mercati islamici dai più importanti Sukuk alle piccole e medie imprese.

Prima di entrare a far parte del gruppo Thomson Reuters, nel maggio 2010, Sayd è stato responsabile della consulenza legale e della struttura finanziaria presso la società di consulenza finanziaria islamica Dar Al Istithmar con sede a Oxford, Regno Unito.

Prima ancora, si è occupato di strategia di crescita e di innovazione presso il Centro della Finanza Islamica del Bahrain Institute of Banking and Finance, in particolare di formulazione di strategie, reperimento fondi, pianificazione e esecuzione
Sayd fornisce regolare consulenza a standard setter quali l’Accounting and Auditing Organisation for Islamic Financial Institutions (AAOIFI) circa i loro standard e istruzione professionale e fa parte del comitato consultivo editoriale per due importanti riviste accademiche di blind peer review.

Il Dr Farook è impegnato in modo attivo nell’industria della finanza islamica, in particolare nella strutturazione di transazioni e prodotti conformi alla Shari’a, attività di conferenziere, ricerca/ supervisione/pubblicazione post dottorato e stesura di standard/studi preparatori per istituzioni che operano nel campo delle infrastrutture. Sayd ha conseguito due diplomi Universitari First Class Honor in Giurisprudenza e Businessoltre a un PhD in Economia Finanziaria rilasciato dalla University of Technology di Sidney che verte principalmente sulle operazioni bancarie islamiche.

Sayd vive a Dubai, Emirati Arabi Uniti.

top

Pierfrancesco Gaggi

Pierfrancesco GaggiPierfrancesco Gaggi si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Ha lavorato per l’Associazione Bancaria Italiana (ABI) nei dipartimenti di Ricerca Economica e Sistemi di Pagamento, e ha seguito diversi corsi intensivi in gestione e analisi finanziaria.

Dal 1998 è Coordinatore del raggruppamento italiano delle banche aderenti alla SWIFT.

Nel 2006 è diventato Deputy Head dell’Area Servizi Finanziari dell’Associazione Bancaria Italiana. Nel 2007 è entrato a far parte del Financial Market Committee della Federazione Bancaria Europea e nel 2008 è diventato Chairman di ABI Lab – Consorzio di banche e fornitori di banche in ICT. Attualmente riveste il ruolo di member presso lo European Banking Federation Executive Committee, e di board member presso il gruppo EMMI dal 2011.

top

Enrico Giustiniani

Enrico Giustiniani Laureato con lode in Economia e Commercio nel 1988 all'Università "La Sapienza" di Roma, nel 1993 ha seguito il Corso di specializzazione in "Discipline bancarie".
Già Ufficiale CPL della GdF, ha lavorato in: Renault Italia, Playtex Italia, Dexia-Crediop, dal 2000 presso la BANCA FINNAT EURAMERICA, attualmente nell’Ufficio Tributario.
E’ inscritto all'albo: dei Dottori Commercialisti, dei Revisori ufficiali dei conti, degli Analisti finanziari-AIAF, dei CTU del Tribunale di Roma, dei giornalisti pubblicisti del Lazio. E’ membro nella commissione tecnica tributaria dell’Associazione bancaria Italiana, ed è responsabile del “Gruppo Finanza Islamica” dell’AIAF.

Sulla finanza Islamica ha pubblicato:

  • “Le banche del Corano. Un convegno a Roma per capire il sistema finanziario Islamico”. (L’Avanti! 20.12.2002)
  • “La finanza islamica: etica e capitalismo. Paesi musulmani e tassi d’interesse” (L’Avanti! 2.2.2004)
  • “Elementi di Finanza Islamica” (Rivista della Guardia di Finanza n. 6 nov/dic 2005).
  • “Elementi di Finanza Islamica” (Marco Valerio Editori, collana I saggi, Torino 2006).
  • “Fondi di investimento Islamici”  (The Isme Tribune n. 1 novembre 2008)
  • “Analisi del rapporto tra economia e Corano partendo dall’esperienza del “Libro verde” di Gheddafi” (L’Avanti! 21.6.2009)
  • “Finanza Islamica, ultima frontiere dell’economia” (L’Avanti! 15.11.2009)
  • “Finanza, etica e religione. Il comportamento degli operatori finanziari in tempi di crisi”. (Marco Valerio Editori, collana I saggi, Torino 2012).
  • “Un rating Islamico per le aziende Italiane” (quaderno AIAF n.156, Aprile 2013).

Attualmente coordina il quaderno AIAF di prossima pubblicazione: “Obbligazioni Islamiche e Cartolarizzazioni immobiliari. Le prospettive in Italia per l’emissione di un sukuk Islamico”.

top

Fatima Habib Eddin

Fatima Habib Eddin Fatima Habibeddine è fondatrice e direttore responsabile della prima rivista online in italiano dedicata all’economia e alla finanza islamica (www.lafinanzaislamica.it). Il magazine si occupa di fornire notizie e analisi esclusivamente su questo settore emergente, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica italiana sull’importanza di adottare strumenti economici e finanziari alternativi a quelli tradizionali, e per rendere il lettore italiano più familiare con i principi dell’economia islamica.

Dopo gli studi universitari a Torino, si specializza in amministrazione aziendale con l’ESCP Europe, entrando in contatto col mondo della finanza convenzionale, in particolare quella londinese. Nel 2012 partecipa, insieme ad ASSAIF, all’organizzazione di un convegno internazionale per la ONG milanese Islamic Relief Italia. Il convegno affrontava le opportunità offerte dalla finanza islamica nel creare sviluppo, con un focus sulle comunità svantaggiate. Dopo questa esperienza, decide di specializzarsi nell’ambito della finanza islamica e sta ora conseguendo un master professionale in Islamic Banking and Finance con l’INCEIF, la Global University of Islamic Finance con sede a Kuala Lampur.

Vive a Londra, dove collabora con la National Zakat Foundation, una ONG inglese che si occupa di raccogliere e ridistribuire la Zakat nel Regno Unito secondo i dettami della legge islamica, e sta iniziando una collaborazione con Zawya, una filiale di Thomson Reuters che si occupa nello specifico di economia e finanza islamica.

top

Baljeet Kaur Grewal

Baljeet Kaur GrewalBaljeet Kaur Grewal è Amministratore Delegato & Vice Presidente del ramo Investimenti, Consulenza e Ricerca della Kuwait Finance House, Kuwait (KFH). È alla guida dei gruppi di strategia degli investimenti, consulenza e ricerca presso KFH Research Limited.

In precedenza, Baljeet ha diretto il dipartimento Investment Banking Research del Maybank Group, Malaysia. Ha lavorato inoltre per ABN AMRO Bank e Deutsche Bank, Londra, nei settori Strutturazione Credito, Finanza Islamica e Ricerca di Mercati Emergenti & Economici. Vanta grande esperienza nei mercati finanziari islamici e ha partecipato a importanti transazioni di raccolta fondi islamici in Asia e nel Medio Oriente oltre che a iniziative di strategia e attività bancarie islamiche.

Ha scritto e pubblicato articoli sullo sviluppo delle economie emergenti, sui debt markets, sulla finanza islamica e sul quadro orientativo; lavora a stretto contatto con l’ECB, l’IMF, la Banca Mondiale e varie banche centrali e organi direttivi sullo sviluppo in finanza di normative e politiche.

Sotto la sua amministrazione la KFH ha ricevuto 17 premi internazionali per l’eccellenza nel settore Consulenza - Ricerca.

Baljeet è la prima donna del Medio Oriente a ricoprire questo ruolo presso la KFH. Ha inoltre vinto il prestigioso premio Sheikh Rashid al-Makhtoum per il Contributo Regionale alla Finanza Islamica in Asia nel 2006, oltre a vari premi internazionali. E’ una convinta sostenitrice della presenza delle donne in finanza. Partecipa regolarmente come relatrice in materia di Finanza Islamica presso l’Università di Cambridge.

Baljeet è un’esperta economista e possiede una laurea (1st Class Hon) in Economia Internazionale e un Executive MBA conseguito presso l’Università di Cambridge, UK.

top

Melih Kesmen

Melih KesmenMelih Kesmen è il designer tedesco che ha sviluppato Styleislam®. I suoi genitori sono emigrati in Germania dalla Turchia dopo la 2° Guerra Mondiale come lavoratori ospiti.

Ha studiato grafica e design a Dortmund. Per molti anni è stato artista di graffiti, espressione artistica  considerata come mezzo onesto e diretto per esprimere se stessi e il proprio messaggio. Grazie a quell’esperienza migliorato le sue capacità e conoscenze.

L’idea alla base del progetto Styleislam® è dovuta ad un episodio particolare, ovvero alla pubblicazione dei fumetti aventi come soggetto il profeta Maometto. In quell’occasione si arrabbiò, non a causa del fumetto, bensì a causa dell’idea stessa del progetto, perché la situazione tra i musulmani e il mondo occidentale stava diventando molto tesa e i fumetti avrebbero aumentato la tensione.
 
Melih sostiene che non esiste un futuro tra culture senza la comunicazione. I musulmani e i non-musulmani dovrebbero poter dialogare. E il miglior motivo per iniziare il dialogo potrebbe essere la curiosità. La sua intenzione era di suscitare tale reazione tra la gente attraverso messaggi ad hoc stampati su T-Shirt.

top

Alia Khan

Alia KhanResidente a Dubai, EAU, Alia Khan è fondatrice/presidente dell’Islamic Fashion Design Council (IFDC), un’organizzazione creata per lo sviluppo dell’industria della moda islamica nel mondo. Cresciuta in Canada e negli Stati Uniti, Alia ha lavorato personalmente alle sue creazioni. In breve tempo ha iniziato ad organizzato sfilate, eventi, e programmi per i media che le hanno consentito di avviare la sua società indipendente nel settore comunicazione e marketing a Los Angeles.
Nel 2005 Alia ha lavorato nel  gruppo organizzativo dell’Arab and World Media Conference svoltasi a Dubai che ha contribuito ad aumentare la sua visibilità nella regione e nell’ambito dell’economia islamica. Successivamente ha lavorato in proprio prima di prendersi una pausa per terminare gli studi islamici in Giordania. Completati gli studi, si è dedicata  a progetti filantropici per lo sviluppo delle aree sottosviluppate del mondo musulmano. Oggi l’organizzazione caritativa di Alia offre soluzioni grazie all’aiuto di ottimi educatori ed esperti di tutto il mondo che hanno preso parte al suo progetto per migliorare i sistemi educativi e per sradicare la denutrizione diffusa in quelle aree.

Alia è rientrata nel mercato del lavoro come fondatrice dell’Islamic Fashion Design Council. Riconoscendo il vuoto presente nell’industria della moda islamica, si è impegnata per colmare le lacune presenti, e ha creato l’IFDC per migliorare l’alto potenziale di questo settore. Fin dall’inizio Alia ha avuto il privilegio di lavorare con esperti del Medio Oriente e Nord Africa, ma anche con professionisti provenienti da Nord America, Europa, Asia, Australia e Sud America, tutti con la stessa passione per questa realtà e con il desiderio di coltivarne il senso più profondo.

top

Massimo Lapucci

Massimo LapucciMassimo Lapucci è il Segretario Generale della Fondazione CRT. Ricopre la stessa carica per la Fondazione Sviluppo e Crescita – CRT, una fondazione che concentra le proprie attività nella venture philanthropy e nell’impact investing. È Direttore Generale della società consortile OGR-CRT, soggetto che gestisce uno dei più importanti progetti di venture philanthropy in Italia, il cui obiettivo è la conversione di un grande opificio industriale nel centro di Torino in un polo di cultura contemporanea ad alto tasso di innovazione.

Lapucci ha una consolidata esperienza internazionale avendo fatto parte degli organismi direttivi di società pubbliche e private e di organizzazioni nonprofit in Europa e in America. Dal 2012 è membro del Governing Council dello European Foundation Center, e da quest’anno siede nel Management Committee. Prima di ricoprire le attuali posizioni, Massimo Lapucci è stato Investment Director di Sintonia S.A., società di investimento con portafoglio partecipativo focalizzato su infrastrutture e telecomunicazioni. E’ stato inoltre Responsabile Mergers and Acquisitions e Pianificazione Strategica nella holding del Gruppo Ferrovie dello Stato. Ha anche una consolidata esperienza di insegnamento a livello universitario. Dal 2006 è World Fellow alla Yale University negli USA.

top

Alberto Liotta

Alberto Liotta Alberto Liotta è un Partner di Deloitte referente sulla finanza islamica e collabora con il network internazionale. Lavora su prodotti di finanza islamica per società finanziarie e banche e sull’inclusione finanziaria dei migranti. In Italia, realizza analisi e studi per valutare la compatibilità degli strumenti islamici nel framework normativo italiano.

top

Giovanni Luppi

Avv. Giovanni Luppi E’ un socio dello studio legale R&P Legal, nell’ambito del quale è responsabile del dipartimento di diritto finanziario. Nell'ambito della sua pratica professionale assiste banche e imprese in una vasta gamma di finanziamenti, emissioni ed offerte pubbliche di strumenti finanziari di debito e capitale, procedure di quotazione, operazioni di cartolarizzazione e finanza strutturata.

top

Licia Mattioli

Licia MattioliNata a Napoli nel 1967. Laureata in Giurisprudenza presso l’Università di Torino; avvocato.

  • Amministratore Delegato della Mattioli S.p.A.
  • Vice Presidente di Confindustria per l’Internazionalizzazione e Attrazione Investimenti
  • Presidente Unione Industriale di Torino
  • Presidente di Confindustria – Federorafi
  • Membro del Consiglio di Territorio Nord Ovest Unicredit
  • Componente della Giunta e del Consiglio direttivo della CCIAA di Torino
  • Consigliere SIAS S.p.A.
  • Presidente della Italian Women Jewellery Association

Ha negli ultimi anni ricoperto gli incarichi di:

  • Membro del consiglio direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori presso l’Unione Industriale di Torino
  • Vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori presso l’Unione Industriale di Torino
  • Vicepresidente dell’Unione Industriale di Torino
  • Vicepresidente della Commissione per l’imprenditoria femminile presso la CCIAA di Torino
  • Vicepresidente dell’Incubatore I3P di Torino
  • Presidente di “Exclusive Brands Torino” – prima rete orizzontale nel mondo del Lusso da lei fondata nel 2011
  • Nel 2010 ha ricevuto la Mela d’oro della Fondazione Bellisario

top

Giorgio Medda

Giorgio MeddaDal 2012 Giorgio Medda è manager per l’area Turchia per conto del Gruppo Azimut Holding, la più grande realtà finanziaria indipendente nel mercato europeo che amministra un AUM di 37 miliardi di dollari (a settembre 2014) e possiede uffici in Europa, Asia e America Latina.

In Turchia Azimut è impegnata a sviluppare una piattaforma di consulenza finanziaria integrata attraverso le sue due partnership AZ Global and AZ Notus che dirigono e propongono sul mercato 13 fondi comuni che apporteranno una significativa innovazione dal punto di vista dell’investimento grazie a strategie flessibili focalizzate sui mercati capitali turchi e islamici rivolti ad investitori locali e internazionali.

Az Global è una delle prime realtà che si è occupata del risparmio gestito islamico offrendo consulenza alla Az Multi Asset Global Sukuk fund, uno dei fondi sukuk più grandi al mondo, con un AUM di 90 milioni di dollari. Giorgio ha iniziato a lavorare in Azimut nel 2007 come membro del primo alternative European equity fund management team in Italia. In precedenza, dal 1998, ha lavorato in Mediobanca a Milano e al Credito Svizzero a Londra con un’attenzione particolare ai mercati azionari emergenti ed europei.

top

Gianmarco Montanari

Gianmarco MontanariGianmarco Montanari è il City Manager del Comune di Torino, alle dirette dipendenze del sindaco Piero Fassino, dove ha sostituito ad aprile 2013 il precedente Direttore Ing. Cesare Vaciago.
Su mandato della Giunta Comunale ha organizzato Il TIEF - Turin Islamic Economic Forum, il primo incontro internazionale promosso da un'Istituzione in Europa per approfondire i temi dell'economia e della finanza islamica: un'opportunità per attrarre investimenti qualificati e sviluppare l'economia locale.
Gianmarco Montanari, dopo il diploma liceale, si laurea con 110 in 5 anni in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Torino, cominciando a svolgere contemporaneamente piccoli lavori e stage e svolgendo un periodo intermedio in Olanda, grazie al progetto Erasmus.
Entra a 24 anni come Controller ed Assistant CFO in una multinazionale svizzera del settore Automotive, iniziando una carriera che lo porta in ruoli di vertice all’interno di aziende private e pubbliche, appartenenti a settori diversi: manifatturiero, servizi, bancario, pubblica amministrazione centrale e locale.
Non abbandona mai l’impegno per una continua crescita professionale e culturale conseguendo presso gli Atenei Torinesi, le lauree in Economia Aziendale e Direzione delle Imprese, in Scienze Politiche e dell’Amministrazione e della Consulenza del Lavoro, in Giurisprudenza e Diritto per le Imprese e Istituzioni, nonché alte specializzazioni in management presso prestigiose business school: dalla francese Insead, all’americana Columbia University, passando per la svizzera IMD e l’italianissima Bocconi.
È stato premiato nel 2012 come Laureato dell’anno presso l’università di Economia di Torino.
È stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.
E’ “Testimonial” Ex Alumni per il Politecnico di Torino.
Ha scritto il libro The Samsung Way, spiegando il successo di un’impresa leader come Samsung e di un paese in forte crescita come la Corea del Sud in parallelo con la storia industriale dell’Italia dalla ricostruzione ad oggi.

E’ oggi Consigliere di amministrazione GTT SpA e Componente del Comitato di Indirizzo dell’agenzia Digitale Italiana.  

top

Ramli Muktisjah

Muktisjah RamliMuktisjah è un Certified Pension Advisor con una laurea in assicurazioni sulla vita e pensioni. Ha studiato Business Administration presso l’Università Erasmus di Rotterdam, Paesi Bassi, ed è docente presso l’Istituto Americano FLMI (Life Management) dell’Associazione LOMA (Life Office Management). Ha ricevuto una formazione in campo attuariale e di investimento. Ha scritto, inoltre, articoli su finanza islamica e takaful, e viene invitato spesso a conferenze e seminari che trattano questi argomenti in qualità di relatore e moderatore.

Ha iniziato come tirocinante nel 1996 presso KPMG Management Consulting a Jakarta, Indonesia e, successivamente, a partire dal 1998 ha lavorato per più di 8 anni presso la  Swiss Life nei Paesi Bassi nel settore delle relazioni con i clienti, gestione pensioni, e ricerca takaful, ed è stato il primo responsabile  dello sviluppo del takaful per la Swiss Life in Europa. Dal 2002 è stato anche Presidente del Commercio Islamico (Islamic Commerce VOF e Islamic Commerce Ltd), occupandosi di ricerca e sviluppo di finanza islamica nei Paesi Bassi.

Nel 2006 Muktisjah è stato scelto per lavorare presso la Banca Al Jazira – Takaful Ta’awuni Division a Jeddah, Arabia Saudita, inizialmente come Corporate Business Development Manager, responsabile delle vendite e dello sviluppo dei prodotti del gruppo. Successivamente, nel 2010 è diventato Head of Product Research and Development come  Senior Manager e si è occupato dello sviluppo dei prodotti unit-linked e protection only per persone e per aziende, oltre che di ricerca di mercato. Responsabile della società spin-off Aljazira Takaful per l’offerta di prodotti e per l’approvazione  dei nuovi prodotti takaful diretti al pubblico e alle società; incaricato della stesura dei testi per brochure, del coordinamento con esperti legali, le società attuariali, le società di investimento, fornitori retakaful, fornitori sistemi IT e consulenti per la Sharia.

Attualmente, come cofondatore e socio svolge il ruolo di Direttore presso la Takaful Outsource Ltd., che offre servizi di consulenza per nuove società takaful in Africa, Sud Est Asiatico, Europa e di sviluppo prodotti, supporto attuariale e assistenza ai sistemi IT Takaful per società di assicurazione / takaful.

top

Alessandro Orsini

Alessandro OrsiniDa luglio 2014 ricopre l’incarico di Responsabile Vendite presso Petronas Lubricants International.

Ha lavorato per 17 anni presso Royal Dutch Shell dove ha svolto diversi incarichi nei settori Chemical Business Management, Marketing Lubricants, Fuel Business to Business Commercial Management, Retail Marketing e Technology Business development.

Completati  gli studi universitari è stato Refinery technologist e successivamente Plant Manager per tre anni presso ENI.

Ha conseguito la laurea in Chimica Industriale presso l’Università di Pisa nel 1993.

Sposato con Federica ha due bambini che rappresentano la loro sfida più importante.
I suoi interessi comprendono l’arte (soprattutto i quadri metafisici), la pittura (in particolare i ritratti) e la cucina.

top

Anass Patel

Anass PatelAnass Patel è il presidente fondatore della società 570 Asset Management, specializzata nell’elaborare soluzioni finanziarie conformi all’etica musulmana. Tale società è stata la prima ad occuparsi dello sviluppo di pacchetti finanziari Murabaha immobilier, di leasing acquisto immobilier Ijara e di finanziamento per le PMI Sukuk Mudaraba per il mercato francese e di una piattaforma di finanziamento partecipativo (crowfunding) totalmente compatibile con i regolamenti del mondo degli affari Islamici.
Specializzato da più di 15 anni nel settore della finanza, in quello immobiliare istituzionale e di gestione fondi, Anass Patel fa parte del gruppo dei nuovi imprenditori che si sono distinti nel campo delle finanze etiche e responsabili, per il mercato europeo e per gli investitori in particolare del Golfo. In precedenza è stato direttore  del settore investimento e strategia per grandi clienti presso DTZ Asset Management Europe. Incaricato dell’elaborazione e della gestione del portafoglio, ha costituito diversi fondi di investimento in particolare per GE Asset Management, AMP Capital, Dubai Islamic Bank, conformi all’etica musulmana (Sharia compliant) o ancora fondi Hexagone, co-sviluppati con Aviva Investors.
Anass Patel ha conseguito un Master specialistico presso l’Ecole Centrale Paris e l’Ecole Supérieure de Commerce di Lille. Dopo aver diretto l’attività di ricerca presso HRO ed essere stato responsabile delle analisi di rischio del portafoglio di investimenti a livello europeo (Insurance, Consumer Finance) presso GE Capital, si è inoltre specializzato negli investimenti di start up hi tech con GE Private Equity negli USA.
Anass fa parte della commissione Finance Islamique d’Europlace dal 2007, sotto l’egida dell’Haut Comité de Place istituito da Christine Lagarde, ex ministro dell’economia. Ha guidato il gruppo di lavoro nel settore immobiliare che ha permesso l’adozione delle istruzioni fiscali pubblicate nel 2010. E’ socio fondatore dell’associazione AIDIMM, specializzata nella promozione della finanza islamica francofona. Socio del CCIM (Certified Commercial Investment Manager) negli USA e dell’AREIM (Association de Recherche Immobilière) in Francia, è certificato Black Belt 6 Sigma (performance par la qualité) e PMP (Project Management Professional).
Ha pubblicato numerosi articoli riguardo la finanza islamica oltre a tre opere scritte a più mani, la prima con alcuni universitari e giuristi («La Finance Islamique à la française: un moteur pour l’économie, une alternative éthique », Secure Finance 2008), la seconda con alcuni esperti anglofoni (Euromoney 2010: Islamic Investment banking,»), la terza pubblicata nel 2011 sui sukuk (« Growth of sukuk » Euromoney 2011) oltre al libro bianco "Finance islamique et immobilier" scritto insieme a Norton Rose.
Infine, Anass  svolge attività di conferenziere in Europa, in Medio Oriente e nelle diverse università francesi e marocchine. Conduce ricerche sulle «tecniche di finanziamento partecipativo al servizio di PME» nell’ambito di una tesi professionale con l’università Paris 1 Sorbonne che gli ha permesso di redigere un articolo riconosciuto dai suoi pari e pubblicato dall’Università di Harvard sull’innovazione rappresentata dai Sukuk ibridi.

top

Francesco Profumo

Francesco ProfumoFrancesco Profumo è Professore Ordinario di Macchine ed Azionamenti Elettrici al Politecnico di Torino. E' stato Preside della I Facoltà di Ingegneria e Rettore del Politecnico di Torino.

Nell'agosto 2011 è stato nominato Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche e nel novembre dello stesso anno Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Dal luglio 2013 è Presidente del Gruppo IREN.

top

Agostino Re Rebaudengo

Agostino Re RebaudengoNato a Torino nel 1959, si è laureato in Economia e Commercio all'Università degli Studi di Torino, ha completato la sua formazione all'U.C.L.A. di Los Angeles e all'Harvard Business School di Boston, dove ha frequentato, tra gli altri, il corso OPM (Owner and President Management).

Inizia la sua attività professionale durante l'università, nel 1978, alla Klippan cinture di sicurezza per auto e nel 1980 alla Andersen Consulting (oggi Accenture) dove diventa, a 24 anni, il più giovane Consulente Senior.

Dal 1984 al 1987 è responsabile, per la ristrutturazione, della casa editrice Giulio Einaudi Editore in amministrazione straordinaria, riprivatizzata dopo soli 3 anni.
Tra il 1988 e il 1995 è amministratore delegato o consigliere in diverse società (Tecknogamma Factoring, Tecknogamma Leasing, Metalmeccanica Plast, Componenti Presse, La Compagnia Immobiliare) maturando una esperienza sia nel campo finanziario, sia in quello delle macchine utensili e delle costruzioni.

Nel 1995 fonda Asja Ambiente Italia (www.asja.biz), azienda di cui è ancora presidente e azionista, che opera a livello internazionale, con sedi in Cina e Sudamerica, nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e nella riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (CO2), in accordo con il Protocollo di Kyoto. Asja è anche attiva nella ricerca di nuove tecnologie per l'ambiente e dal 2008 è presente all'interno del Business Research Center del Politecnico di Torino. La società è recentemente entrata nel settore dell'efficienza energetica e della microcogenerazione.

Da maggio 2011 Re Rebaudengo è presidente di assoRinnovabili, la maggiore associazione italiana di produttori di energia da fonti rinnovabili, in quanto a rappresentatività e storia, oltre che consigliere di EWEA (European Wind Energy Association).

Nel 2012 fonda Reba Capital UK Llp, società di investimenti autorizzata dalla Financial Conduct Authority che opera nel settore delle energie rinnovabili e delle colture sostenibili.
Da sempre attento al mondo della cultura: è stato Consigliere del Museo d'arte contemporanea Castello di Rivoli, presidente del Teatro Stabile di Torino dal 1996 al 2007 ed è tuttora impegnato in enti no profit tra cui la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per l'arte contemporanea, di cui è co-fondatore e vice presidente. Dal 2010 al 2013 è stato inoltre presidente della Fidas ADSP Associazione Donatori Sangue Piemonte.

Nel 2007 è stato insignito dell'onorificenza di Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. E' membro di numerosi circoli italiani ed europei, oltre ad essere consigliere di varie associazioni, tra le quali l'Unione Industriale di Torino e da maggio 2013 è membro di Giunta in Confindustria.

top

Riccardo Rossotto

Riccardo RossottoSenior partner R&P Legal – Rossotto, Colombatto & Partners

  • Dal 1993: Revisore Ufficiale dei Conti
  • 1986: Abilitazione alla professione di Avvocato – Iscrizione all’Ordine degli Avvocati di Torino
  • Dal 1980: Procuratore
  • 1977: Laurea in giurisprudenza. Università di Torino. Tesi in diritto del Lavoro

top

Pasquale Salzano

Pasquale SalzanoPasquale Salzano nasce a Pomigliano (NA) il 7 aprile 1973 e dal 1 luglio 2014 è Senior Vice Presidente Affari Istituzionali. Laureato con lode in Giurisprudenza all’Università "Federico II" di Napoli nel 1996, nel 2000 consegue il Dottorato di Ricerca in diritto internazionale presso l’Università di Siena. Dal 1996 al 1999 collabora con il Prof. Benedetto Conforti presso la cattedra di diritto internazionale dell’Università di Napoli e nel 2000 supera l’esame di Avvocato presso la Corte di Appello di Napoli.

Nel dicembre 1999 inizia la carriera di diplomatico e da gennaio 2000 a luglio 2001 segue le questioni giuridiche e istituzionali dell'Unione Europea presso la Direzione generale per l’Integrazione Europea del Ministero degli Affari Esteri.

Nel 2001, nel periodo immediatamente successivo al conflitto nei Balcani, guida lo staff della Missione Internazionale OSCE a Belgrado e l'anno seguente viene inviato dal governo italiano a Pristina per istituire e gestire l'Italian Liaison Office presso il Rappresentante Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite in Kosovo, oggi diventato Ambasciata d'Italia.

Dal 2005 è a New York presso la Rappresentanza Permanente d'Italia alle Nazioni Unite e dopo circa due anni viene inviato a Roma presso l'Ufficio del Consigliere diplomatico del Primo Ministro dove, in vista della Presidenza italiana del G8, è nominato Capo dell'Ufficio Sherpa G8/G20 dal Presidente del Consiglio dei Ministri.

Nel 2009 è scelto dal Segretario Generale dell'OCSE per assumere l'incarico di Direttore del Processo di Heiligendamm/L'Aquila a Parigi.

Da gennaio 2011 viene distaccato dal Ministero degli Affari Esteri presso Eni dove ricopre la carica di Vice Presidente Rapporti Istituzionali Internazionali nella Direzione Relazioni Istituzionali e Comunicazione e Vice Presidente dell’ufficio di Rappresentanza Eni-USA e da luglio 2012 è Vice Presidente Rapporti Istituzionali Internazionali nella Direzione Rapporti Istituzionali e Affari Regolatori.

Young Global Leader del World Economic Forum, è membro del board del Coniglio Europeo Relazioni Internazionali (ECFR) Italia, del Comitato scientifico della Fondazione Roma-Mediterraneo e dell'Assemblea nazionale di UNICEF Italia. E' socio dell’Istituto Affari Internazionali (IAI) e dell’Istituto degli Studi di Politica Internazionale (ISPI).

top

Rafi-uddin Shikoh

Rafi-uddin ShikohRafi-uddin is the Founder and CEO of DinarStandard--a specialized market research and advisory firm focused on the emerging Muslim markets of Halal/Tayyab food, Islamic/Ethical Finance, and OIC member countries. He is passionate about empowering organizations for profitable and responsible global impact. Since 2008, Rafi-uddin has been advising global multi-nationals, Islamic financial institutions, Halal market startups and NGOs on market expansion analysis, business/investment strategy, and innovative marketing strategies.

Rafi-uddin has led various market studies on the Muslim markets globally including the State of the Global Islamic Economy 2013, DS100™ ranking of Top 100 Businesses in the Muslim World, Social Responsibility Survey of Islamic Financial Institution, State of Food Insecurity & Opportunities in OIC Countries, American Muslim Market, Productivity in Ramadan Survey, and various other such reports. He is a frequent speaker on innovation, marketing, social business, and Muslim customer strategies, and has presented at prestigious industry conferences at Oxford University, Harvard University, Jeddah Economic Forum, Dubai International Conference for Awqaf, International Food Conference Turkey, and IIUM Malaysia.

Prior to DinarStandard, Rafi-uddin had been a Vice President with Marsh Inc, a global risk-brokerage firm, where he led and successfully delivered multi-million dollar knowledge management and marketing technology related initiatives. He had previously served as a Senior e-Business Consultant at a Boston a based firm. Rafi-uddin has an MBA from UNC-Charlotte, North Carolina, and a BSc. in Marketing from Southwest State, Minnesota, USA.

top

Maurizio Tamagnini

Maurizio TamagniniDa settembre 2011 Amministratore Delegato di Fondo Strategico Italiano (“FSI”), società con 4,4 miliardi di Euro di fondi per investimenti di capitali di rischio in aziende, con azionisti Cassa Depositi e Prestiti (con una partecipazione dell’80%) e Banca d’Italia (con una partecipazione del 20%).

Presidente del Consiglio di Sorveglianza di STMicroelectronics N.V., azienda leader nel settore dei semiconduttori quotata alla Borsa di Milano, New York e Parigi.

Presidente della Joint Venture tra Fondo Strategico Italiano e Qatar Holding (IQ Made in Italy Investment Company) con dotazione di capitale di 2 miliardi di Euro per investimenti nei settori Alimentare e Distribuzione, Moda e Articoli di Lusso, Arredamento e Design, Tempo Libero, Turismo e Lifestyle.

Membro di:

  • Industrial Compact, task force di esperti del Ministero dello Sviluppo Economico Italiano;
  • Comitato Esecutivo del Business Forum Italia-Cina;
  • Business Forum Italia-Francia;
  • International Advisory Board del RDIF.

Ha maturato 24 anni di esperienza nel settore finanziario nelle aree di Finanza Straordinaria, Private Equity, Debito ed Equity, lavorando a Milano, Londra e New York.

Fino al 2011 Responsabile Sud Europa della divisione Corporate e Investment Banking di Bank of America Merrill Lynch e membro del Comitato Esecutivo di Bank of America Merrill Lynch per l’area EMEA.

Laurea in Economia Monetaria Internazionale conseguita presso l’Università Bocconi di Milano. Studi di specializzazione presso Rensselaer Polytechnic Institute – Troy, New York, USA.

Membro del Comitato Organizzatore dei Campionati del Mondo di Pallavolo Femminile che si sono svolti in Italia nel 2014.

top

Paolo Voltattorni

Paolo VoltattorniDopo un esperienza in consulenza aziendale, Paolo Voltattorni dal 2010 lavora in Banca d’Italia nel Dipartimento Vigilanza bancaria e Finanziaria, occupandosi della supervisione cross-border di gruppi bancari esteri.

top

Organizzato da

Sponsor Tecnico

Partner

Link utili